La Cassa Edile della provincia di Lecce, consapevole dell’esigenza di essere vicina a imprese e lavoratori in questa fase di emergenza sanitaria da Coronavirus, grazie alle scelte delle Parti Sociali (ANCE Lecce; CONFARTIGIANATO Lecce; FENEAL-UIL Lecce; FILCA-CISL Lecce; FILLEA-CGIL Lecce) ha potuto:

Effettuare una donazione di 20.000 euro all’Ospedale di Galatina per sostenere le attività di terapia intensiva e sub-intensiva.

Sospendere i pagamenti delle imprese per i mesi di marzo (competenza febbraio) e aprile (competenza marzo) 2020, comprese le rate dei piani di rientro, organizzando anche il ritiro delle cambiali dalle banche/notaio e congelando il bimestre delle garanzie fidejussorie.

Garantire la proroga automatica della regolarità del DURC sino al 15 giugno 2020, coordinandosi con le procedure attuate da INPS e INAIL.

Anticipare l’erogazione dell’APE (Anzianità Professionale Edile) ai lavoratori, in modo da dare un sostegno concreto al reddito in questa fase di “fermo cantiere”.

Erogare un sostegno integrativo al reddito dei lavoratori che non avessero ricevuto l’APE perché con un numero di ore di lavoro inferiore al quorum previsto dal CCNL.

Ma la Cassa Edile della provincia di Lecce continuerà ad essere vicina ad imprese e lavoratori, erogando:

La restituzione dello 0,50% dell’APE versata dalle imprese virtuose.

Il contributo alle imprese virtuose per rimborsare parzialmente le spese delle visite sanitarie obbligatorie ai lavoratori.

Anticipare la Gratifica Natalizia e Ferie (GNF trimestrale ottobre – dicembre 2019) a tutti i lavoratori iscritti e attivi.

Le borse di studio ai figli dei lavoratori iscritti in cassa edile.

E molte altre iniziative sono in programma per gestire assieme a imprese e lavoratori questo momento di grande difficoltà economica.

#andratuttobene #iorestoacasa #assiemecelafaremo

CORONAVIRUS | La Cassa Edile vicina a imprese e lavoratori